Lemuria e l'Anello di Fuoco

Andare in basso

Lemuria e l'Anello di Fuoco

Messaggio  Haryn-Sha il Lun Mar 14, 2011 10:32 am

Terremoto in Giappone: si sta risvegliando l’Anello di Fuoco ?

Le immagini della devastazione causata dal terremoto di magnitudo 8,9 in Giappone sono assolutamente strazianti. E ‘stato il peggior terremoto della storia del Giappone ed e’ uno dei cinque più grandi terremoti che sia mai stato registrato. Questo terremoto di magnitudo 8.9 ha scatenato uno tsunami assolutamente senza precedenti in quella parte del mondo. Un muro d’acqua alto 30 piedi ha spazzato fino a 6 chilometri verso l’interno. Auto e case sono state spostate dall’acqua come se fossero giocattoli per bambini. Dal terremoto iniziale sono seguite più di 100 scosse di assestamento di magnitudo 5.0 o maggiore. Centinaia di cadaveri sono stati scoperti finora e secondo una relazione ,quasi 88.000 persone sono attualmente disperse. Non si sa quanto sarà alto alla fine il numero dei morti. Grandi aree di terra sono ora completamente sotto l’acqua e 4,4 milioni di famiglie nel nord-est del Giappone non hanno energia elettrica.

Vedremo più terremoti come questo? Ci sono altri segni che l’”Anello di Fuoco”sta tornando in vita? Se non avete mai sentito parlare dell’”Anello di Fuoco”, sarebbe il momento ideale per iniziare a studiarne qualcosa. Purtroppo, ne sentiremo probabilmente parlare un bel po ‘di più nei mesi a venire. Di seguito è riportato come Wikipedia definisce l’ “Anello di Fuoco “….

L’Anello di fuoco del Pacifico (o talvolta solo l’Anello di Fuoco)è una zona caratterizzata da frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche, estesa per circa 40.000 km tutto intorno all’oceano Pacifico, con una forma che ricorda quindi grossolanamente un ferro di cavallo. È caratterizzata dalla presenza di numerosissimi archi insulari, fosse oceaniche e catene montuose vulcaniche.

Circa il 90 per cento dei terremoti nel mondo si verificano lungo l’Anello di Fuoco. Circa il 75 per cento dei vulcani del mondo si trovano lungo l’Anello di Fuoco.

Vi ricordate lo tsunami in Indonesia del 26 dicembre 2004? Questo è successo lungo l’Anello di Fuoco. Inoltre, anche il terremoto di magnitudine 8,8 che ha colpito il Cile centrale lo scorso febbraio era nell’Anello di Fuoco.

Ma questo terremoto in Giappone è stato l’evento più drammatico che abbiamo avuto lungo l’Anello di Fuoco….


L'Anello di Fuoco

Quindi vi è l’evidenza che il resto dell Anello di Fuoco sta tornando in vita?

Beh, considerariamo i seguenti fatti ….

* Il mese scorso, un grande terremoto ha completamente devastato Christchurch, in Nuova Zelanda.

* Due vulcani nella Kamchatka ,in Russia, sono eruttati quasi nello stesso momento esatto in cui il terremoto di magnitudine 8,9 ha colpito il Giappone.

* Uno dei vulcani più attivi in Indonesia, il Monte Karangetang, è eruttato appena un paio d’ore dopo il terremoto che ha colpito il Giappone.

* Il vulcano Fuego in Guatemala è eruttato di nuovo alla fine di febbraio .

* Pennacchi di cenere alti 800 metri si sono alzati dal vulcano Santiaguito in Guatemala verso la fine di febbraio .

* Un certo numero di altri vulcani lungo l’Anello di Fuoco hanno eruttato recentemente.

* Anche se non sull’ Anello di Fuoco, il vulcano Kilauea nelle Hawaii è nell’Oceano Pacifico ed è stato anche molto attivo ultimamente. Ha sputato lava per 65 piedi in aria lo scorso fine settimana.

Nel 2011 si sta avendo un’ aumento di attività lungo l’Anello di Fuoco, iniziato lo scorso anno. Si scopre che il 2010 è stato un anno eccezionale per numero di eruzioni vulcaniche nell’Anello di Fuoco.

* Anche la costa occidentale degli Stati Uniti è lungo l’Anello di Fuoco. L’anno scorso, più di 2000 terremoti hanno colpito il sud della California in una sola settimana .

* Un terremoto di magnitudo 8,8 ha scosso il centro del Cile lo scorso febbraio e ha prodotto uno tsunami che ha ucciso 524 persone.

Purtroppo, l’elenco di esempi potrebbe continuare a lungo.

Fonte: http://coriintempesta.altervista.org/

La riemersione di Lemuria


.."Nel continente allora in corrispondenza di una placca del Pacifico emersa, circa 857000 anni fa fu fondata Lemuria, condivisa da più Gruppi Stellari nella sua luminosa Civiltà Lirano-Siriana.
Il continente che da tale Colonia prese nome era per lo più ondulato, e aveva pressapoco al suo centro le terre delle attuali isole Hawaii, una volta cime del suo territorio e parte di una lunga catena montuosa: parte dell'attuale mare era chiusa all'interno del continente, che si continuava con le attuali coste Giapponesi e Californiane, una sorte di ponte lo univa con quelle Peruviane, e comprendeva le attuali isole della Melanesia a nord dell'Australia, quelle della Polinesia e dell'arcipelago che dall'Asia si estende fino al nordamerica.
Il pacifico allora era un Oceano a sud del continente Lemuriano, tra questo (con l'Isola di Pasqua a largo), l'attuale Nuova Zelanda, l'Antartide e le coste Cilene.
E altri mari comunicanti con gli altri per mezzo di vari stretti separavano a occidente il continente Lemuriano dalle coste delle attuali Alaska, Siberia, Filippine, Indonesia e Australia, mentre Mari chiusi orientali lo separavano dalle coste Nordamericane a nord dell'attuale California, e dalle coste Messicane, Istmiche, Colombiane ed Ecuadorene."..


Tratto dal libro: Le rivelazioni su UFO ed ET, sui misteri e sui segreti, e sulla Spiritualità, verso il 2012 - di Francesco Terracciani

E, come ulteriore conferma, vi posto qui parte di una recentissima canalizzazione di Sheldan Nidle, messaggio del siriano SaluSa del 1 Marzo 2011, che prevede ed accenna proprio a ciò che sta avvenendo in questi giorni...

"....Le modifiche alla superficie previste da Madre Terra sono nel loro stadio elementare. Un importante punto di attenzione è l’anello di fuoco del Pacifico, dove l’intento è quello di iniziare il sollevamento del fondale marino del Pacifico per ristabilire la Lemuria. Questo significa che un certo numero di terre vicine a quelle placche tettoniche più importanti sono ora a rischio, e terremoti come quello in Nuova Zelanda o al largo della piccola isola di Natale e delle isole Fuji, diventeranno comuni. L’intero bacino del Pacifico è ora in movimento. Questo movimento ha caratteristiche uniche, perche’ anticipa il riemergere di terre che alla fine si uniranno eventualmente con le coste di Australia, Indonesia e numerosi altri. Queste nuove terre ridisegneranno la mappa del Pacifico, e ciò che emergera’ è un oceano che ancora una volta vi ripresentera’ l’antico continente da lungo tempo perduto e una più equa distribuzione della terra e del mare. Un vero e proprio fenomeno globale !...."

Fonte: http://raggioindaco.wordpress.com

Non credo ci sia molto da aggiungere...salvo questa raccomandazione come sempre: restiamo centrati nell'Amore, non nella paura, per poter donare Luce e illuminare così chi è travolto dal caos e dalla preoccupazione.
Con Amore

Haryn-Sha






avatar
Haryn-Sha
Admin

Messaggi : 450
Data d'iscrizione : 31.01.11
Età : 50
Località : Biella

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum